Perché scegliere uno scaldacqua elettrico per la tua casa

Perché scegliere uno scaldacqua elettrico per la tua casa

Lo scaldabagno elettrico (o scaldacqua) è uno degli elettrodomestici più diffusi e presenti nelle case, una soluzione pratica e affidabile per avere sempre a disposizione l’acqua calda per gli usi domestici, anche senza disporre di una caldaia. Sono varie le tipologie presenti in commercio. Ci sono tuttavia dei fattori da considerare, oltre alle numerose caratteristiche, alle funzioni e agli aspetti che contraddistinguono questo apparecchio. Chiaramente, migliore è la qualità, maggiore sarà la prestazione e il risparmio energetico.

Come funziona uno scaldacqua elettrico

Lo scaldacqua è un apparecchio domestico che ha il principale compito di scaldare l'acqua di un impianto idraulico locale per l’utilizzo sanitario o per l’uso in cucina ed è spesso presente nelle abitazioni o negli uffici che hanno un impianto di riscaldamento centralizzato. Negli edifici provvisti di riscaldamento autonomo, viene spesso utilizzato un modello di caldaia con la funzione di scaldabagno. Lo scaldacqua elettrico è un apparecchio efficiente, sicuro e che può essere facilmente installato e cambiato, con una manutenzione semplice. Se hai intenzione di scegliere un scaldacqua che venga incontro alle tue esigenze, ti sarà utile capire come funziona.
Uno scaldacqua è composto da un serbatoio che provvede a mantenere la temperatura dell'acqua costante e sempre pronta all'uso. Lo scaldacqua deve essere connesso mediante un flessibile ad un rubinetto di acqua fredda che viene successivamente scaldata per mezzo di una resistenza elettrica di rame che libera calore nell'acqua. Da qui, l'acqua calda viene immessa nelle tubature dell'impianto idrico domestico. Lo scaldacqua è fornito di un termostato, che si spegne quando si arriva alla temperatura ideale dell'acqua e si riaccende non appena questa va al di sotto di una temperatura minima. Per migliorare l’efficienza dello scaldabagno e monitorare i consumi, è consigliabile impostare la temperatura massima sui 60°. Altro elemento che compone lo scaldacqua è la valvola di sicurezza pronta ad attivarsi in caso di aumento eccessivo della pressione dell'acqua. Se siete in fase di acquisto o di sostituzione del boiler, tenete presente che ci sono due tipi di scaldacqua elettrico: quello ad accumulo e quello istantaneo.

Lo scaldacqua elettrico ad accumulo

Lo scaldabagno ad accumulo si compone di un serbatoio che regola la temperatura dell'acqua, e di un boiler. Quest’ultimo ha una dimensione voluminosa. Occorre pertanto valutare lo spazio di installazione. Di solito questa tipologia di scaldacqua necessita di un po' di tempo prima di raggiungere la temperatura voluta. Considerando, infatti, la temperatura impostata, la capacità e la potenza della resistenza elettrica, in media occorrono circa 3 ore e mezza per raggiungere i 60°C. Lo scaldacqua elettrico ad accumulo è consigliabile nelle abitazioni dove non vi sono spese elevate di energia elettrica. Questa tipologia di boiler infatti richiede l’impiego di molta corrente elettrica per ottenere il riscaldamento dell’acqua. Oltre a questo, va considerato lo scarso isolamento termico del serbatoio, che lo porta a raffreddarsi velocemente, con un aumento dei consumi elettrici.

Lo scaldacqua elettrico istantaneo

Lo scaldacqua elettrico istantaneo è dotato di dimensioni più limitate e non ha bisogno di ampi spazi per la sua installazione. E’ caratterizzato da una potenza molto più ingente. Il che può rappresentare un limite, poiché in una abitazione standard con un contatore da 3kW potrebbe portare a continui sbalzi di corrente se utilizzato in contemporanea ad altri elettrodomestici, come la lavatrice, il forno, la lavastoviglie etc. Esso può arrivare ad oltre 10 kW a fronte degli 1-2 kW dello scaldabagno ad accumulo. Se mettete in conto uno scaldacqua di questo tipo, è consigliabile considerare un potenziamento energetico da parte del fornitore di energia. In ogni caso si tratta di una tipologia di scaldacqua elettrico a basso consumo e green che non ha bisogno di un serbatoio e che riscalda velocemente l’acqua e non richiede un’accensione preventiva.