La ricarica dell’auto elettrica conviene più a casa o alle colonnine?

La ricarica dell’auto elettrica conviene più a casa o alle colonnine?

Complice il crescente interesse per le tematiche ambientali, un occhio di riguardo viene usato anche nel campo degli spostamenti privati. E siamo certi di poter dire, anche grazie ad ingenti finanziamenti messi in campo per i prossimi anni, che le auto elettriche saranno le auto del futuro.

Nel momento in cui si pensa di acquistare un’auto elettrica che rispetti l’ambiente, sorge un problema: la ricarica. Scopri in questo articolo come ricaricare la tua auto elettrica, la differenza tra la ricarica domestica e le colonnine pubbliche e il costo per la ricarica.

Ricarica domestica: prezzi e tempi

Il modo più conveniente di effettuare una ricarica completa alla tua auto elettrica sarà effettuare la ricarica dell’auto elettrica a casa, specie se la tua abitazione dispone di un box o un garage (collegato direttamente alla rete elettrica domestica) dove parcheggiare comodamente l’auto durante tutto il tempo di ricarica.

I costi di una ricarica domestica sono piuttosto contenuti: per ricaricare la vostra auto elettrica a casa, ipotizzando un costo medio dell’energia tra 0,20 e 0,23 €/kWh e una batteria di taglia media da 40 kWh, il costo di una ricarica completa si aggirerà attorno agli 8/9€, per un’autonomia di circa 270 km. I costi per ricaricare l’auto elettrica appena indicati, però, si riferiscono ad un contratto di maggior tutela; i costi relativi al mercato libero possono essere più o meno vantaggiosi a seconda dell’andamento dell’indice di riferimento. Un’altra opzione è quella di acquistare una Wall Box, con la possibilità di pagarla direttamente a rate e in bolletta: con la Wall Box avrai una singola presa dedicata, 7.4 Kw di pura energia e grazie alla funzione Smart Charging puoi gestire l’energia della ricarica senza la necessità di richiedere un aumento di potenza del contatoreUn’opzione vantaggiosa se pensiamo che, per ricaricare l’auto elettrica a casa con un normale contatore da 3 kW di potenza erogata e una batteria di taglia media da 40 kW completamente scarica, serviranno circa 12 ore perché la ricarica sia al 100% completata.

Ricarica alle colonnine: prezzi e tempi

La ricarica effettuata fuori casa è più complessa, specie dal punto di vista dei costi. Quando si decide di effettuare una ricarica presso le colonnine elettriche installate su suolo pubblico, il costo può essere a consumo, oppure a tariffa “flat”, con un pagamento fisso (annuale o mensile) a seconda del numero di ricariche o di energia consumata.

In ogni caso, le tariffe sono decisamente variabili. Le variazioni sono determinate dal tipo di colonnina dall’operatore che eroga il servizio e dalla velocità di ricarica. Facendo una stima generale, per ricaricare l’ auto alle colonnine elettriche serviranno circa 0,45/0,50 € a kWh erogato. Per completare al 100% una batteria di taglia media da 40 kWh, si spenderà tra i 19 e i 29€ circa. Con Hera Ricarica Pubblica, invece, puoi usufruire dello stesso prezzo tra ricarica Quick e Fast, pagando il canone mensile comodamente in bolletta.

Per quanto riguarda i tempi di rifornimento, la ricarica dipenderà da dove ricaricherete l’auto elettrica. Le colonnine “rapide” che elargiscono 22 kW di corrente alternata, saranno in grado di ricaricare al 100% una batteria da 40 kWh in circa due ore, tempo che verrà dimezzato se si sceglierà di ricaricare l’auto presso una colonnina “super-veloce” da 50 kW che, coi suoi 150 kW di potenza erogata, caricherà la vostra batteria media da 40 kWh in un’ora o anche meno.