Biogas: alla scoperta del gas naturale

Biogas: alla scoperta del gas naturale

Il sistema di riciclaggio dei rifiuti si rinnova di anno in anno e, se tempo fa la raccolta differenziata sembrò un’enorme conquista, adesso la scienza e la tecnologia hanno fatto un ulteriore passo in avanti.
Hai mai sentito parlare del biogas domestico? È un modo innovativo ed eco-friendly in cui l’organico viene trasformato in gas, utilizzabile in cucina.
Ecco perché dovresti iniziare ad utilizzarlo.

Non ci sono più le mezze stagioni (e la colpa è nostra)

Se c’è una cosa che negli ultimi anni abbiamo imparato è che il clima della Terra sta cambiando. Questo provoca effetti nefasti sull’ecosistema, soprattutto a causa dell’azione dell’Uomo e dell’inquinamento prodotto. Se non avverrà un repentino e drastico cambiamento, sia per quanto riguarda i consumi (e gli stili stessi di vita) e se non passiamo in maniera decisa e rapida ad un modello di economia circolareabbandonando quello lineare, difficilmente potremo risalire la china. Inverni caldi, estati torride, assenza di temperature autunnali e primaverili: non è uno scherzo, una battuta da fare sull’assenza delle “mezze stagioni”. Si tratta di un fatto grave, che va cambiato al più presto. Come? Ripensando il nostro comportamento.

L’effetto nocivo del gas serra

Allo stato attuale, gli esseri umani producono una grande quantità di gas serra che viene emesso nell’atmosfera, ed è proprio quest’ultimo che produce i cambiamenti climatici che distruggono habitat e terre non più abitabili e coltivabili, facendo innalzare il livello dei mari e sciogliendo i ghiacci. Molte specie animali si stanno estinguendo a causa dell’inquinamento prodotto dall’Uomo. Dobbiamo assolutamente porvi rimedio.
Uno dei modi è produrre meno rifiuti, una vera e propria piaga che attanaglia le città, sommerse di immondizia. I rifiuti organici, quando non finiscono nell’ambiente, finiscono nelle discariche, una risorsa sprecata. Se trattati correttamente e nei giusti impianti, invece, i rifiuti organici possono diventare nuove materie prime-seconde, come per esempio il compost, che è il risultato della bio-ossidazione e dell'umificazione del materiale organico.

Il metano prodotto dai rifiuti

Quando i rifiuti organici si decompongono, rilasciano una combinazione di gas quasi 40 volte più potenti del CO2 nel creare l’effetto serra e produrre i cambiamenti climatici di cui sopra. In molti territori la maggior parte dei rifiuti organici finisce in discarica. Sono proprio questi ultimi a produrre una gran quantità di metano poi immesso nell’atmosfera, contribuendo a distruggere l’ambiente. Proprio per questo, sempre più persone stanno ricorrendo al Biogas: si tratta di un modo per prevenire le emissioni nocive e allo stesso tempo risparmiare in bolletta.

Cos’è e come funziona il biogas

 

Il Biogas è prodotto in un impianto che può avere diverse forme, a seconda che lo si utilizzi per un’azienda o per un’abitazione privata. Nel primo caso è ovviamente di dimensioni elevate, nel secondo le dimensioni sono più ridotte.
Tramite processi naturali i rifiuti organici vengono trasformati in gas da cucina utilizzabile. In questo modo, il gas metano, altrimenti sprigionato nell’atmosfera, viene riutilizzato all’interno della casa per altri scopi, rinnovando così il suo ciclo. La sua combustione ha un effetto meno impattante sull’atmosfera e permette di risparmiare sull’energia per la cucina e sui fertilizzanti per le piante: uno dei primi vantaggi del Biogas domestico da considerare e apprezzare.
Oggi si produce biogas anche per autotrazione, cioè per rifornire di carburante le automobili.

I vantaggi e gli svantaggi del Biogas

Come per tutte le cose, esistono dei pro e dei contro anche per il Biogas. Tra i vantaggi, il fatto che non sia solo una soluzione ottimale per il portafoglio, ma anche per le città che abitiamo, perché permette di ripulirle. Sono molte, infatti, le metropoli sommerse da rifiuti che attirano animali, come i ratti, per l’enorme quantità di organico nei cassonetti. Una parte di quei rifiuti viene riciclata ma l’altra finisce in discarica. E se tutti siamo restii ad avere un impianto di smaltimento vicino casa, è anche vero che fino a che questi impianti saranno la destinazione favorita dei rifiuti, saranno necessari per lo smaltimento. Il problema dei rifiuti è anche, e soprattutto, la quantità prodotta.
Il Biogas permette di ridurre la pressione su questi siti: se si ampliassero la produzione e l’impiego, sarebbe un bel passo in avanti per l’ambiente, l’atmosfera e la salute delle persone. L’unica criticità di questo metodo di riciclaggio è, l’uso di territorio per fare spazio all’impianto.