Gruppo Hera Luce e GasCasaMobilità sostenibileFAQ

Tutte le informazioni sulla mobilità elettrica

Tutte le informazioni sulla mobilità elettrica

Gruppo Hera Luce e GasCasaMobilità sostenibileFAQ

Tutte le informazioni sulla mobilità elettrica

Seleziona la domanda di tuo interesse, ti appariranno maggiori informazioni


Per ricaricare la macchina presso i punti di ricarica su suolo pubblico sono necessari: cavo di ricarica; colonnina ad uso pubblico; strumento di pagamento (RFID Card o apposita sezione sull’App HeraRicarica).

Per ricaricare la macchina presso punti di ricarica domestici sono necessari: cavo di ricarica; punto di ricarica (stazione di ricarica domestica); Card per avviare la ricarica (a seconda della tipologia di stazione di ricarica acquistata).


No, non è necessario che la batteria sia completamente scarica per procedere con la ricarica. Le moderne batterie al litio utilizzate sui veicoli odierni beneficiano, al contrario, di piccole ricariche parziali. In questi casi, il tempo di ricarica può essere anche estremamente ridotto.


Sì, è possibile verificare se la macchina è in fase di ricarica attraverso l’App HeraRicarica, che ha al proprio interno un’area dedicata.


Sì, è possibile prenotare una stazione di ricarica attraverso l’App HeraRicarica in modo che, all’arrivo dell’utente, la colonnina sia immediatamente disponibile. Spesso le stazioni di ricarica possono essere utilizzate da più di un utente per volta, permettendo così la ricarica contemporanea di più veicoli.


Le stazioni di ricarica presenti su suolo pubblico sono offerti da diversi operatori (Mobility Service Providers). Di solito, è possibile verificare lo stato delle varie colonnine, se occupate, prenotate, disponibili o in manutenzione. Scopri subito le colonnine disponibili su heraricarica.gruppohera.it o scarica l’App HeraRicarica.


Il tempo di ricarica dipende da vari fattori: dalla potenza in kW con cui si ricarica; dalla potenza massima che il caricabatteria interno al veicolo può accettare; dal tipo di cavo utilizzato; dallo stato della carica. Attualmente sono presenti sul mercato tre tipologie di stazioni di ricarica: stazioni di ricarica per il mercato residenziale (tipicamente con potenza da 3kW a 7kW); stazioni di ricarica per segmento business (con potenza maggiore di 7kW, tipicamente 22kW); stazioni di ricarica per uso pubblico, con picchi di potenza superiori a 22kW.

Le stazioni Quick hanno potenza fino a 22kW. Le stazioni Fast (installate su strade statali e autostradali) hanno potenza  43/50kW. Le stazioni UltraFast hanno potenza fino a 350kW.


In caso di collegamento all’impianto di casa non è necessario un nuovo contatore. Nel caso in cui la potenza contrattuale in prelievo sia limitata (ad esempio 3 kW), per evitare lo “scatto” del contatore è possibile utilizzare stazioni di ricarica intelligenti (con tecnologia power management) che modulano il profilo di ricarica in funzione del consumo delle altre apparecchiature, in modo da non sforare il limite di potenza complessivo consentito dal contatore. In alternativa è consigliabile effettuare la ricarica durante la notte, quando normalmente le altre utenze elettriche importanti non sono in funzione.


Ogni veicolo ha in dotazione un cavo che si collega alla presa della colonnina di ricarica e un connettore che si collega all’Inlet dell’auto (o presa dell’auto). La ricarica dei veicoli in ambito domestico avviene solitamente in corrente alternata “AC” in Modo 1, Modo 2, Modo 3, compatibilmente con le eventuali restrizioni previste dalle normative nazionali. Possono essere utilizzati tutti i cavi in dotazione nelle auto. La ricarica dei veicoli elettrici in stazioni di ricarica pubbliche può avvenire in corrente alternata (in Italia Modo 2 e Modo 3) o in corrente continua (Modo 4).


Il cavo in dotazione nell’auto elettrica ha in dotazione un connettore che permette il collegamento all’Inlet (o presa dell’auto)  e una spina di diverse tipologie che l’utente inserirà nella presa della stazione di ricarica

Per la ricarica in corrente alternata sono previsti cavi con le seguenti spine per la connessione alle prese delle stazioni di ricarica: Modo 1 e Modo 2 – Spina “Shuko”; Modo 3 - Spina Tipo 2 e Tipo 3;

Il cavo con spina Tipo 2, cosiddetto “Mennekes”, è oggi ampiamente diffuso in Europa, ad eccezione della Francia. Carica l’auto in corrente alternata monofase o trifase sino ad una potenza di 22kW sulla presa della stazione di ricarica e sino a 43kW tramite il connettore sul cavo collegato alla infrastruttura di ricarica.

Il cavo con spina di Tipo 3A, cosiddetto “Scame”, è oggi utilizzato solo per i veicoli leggeri quali scooter e quadricicli, e carica in monofase ad una potenza massima di 3,7kW.

Negli Stati Uniti ed in Giappone la ricarica in corrente alternata avviene con cavi fissati alla infrastruttura di ricarica. Il cavo avrà quindi un connettore che il cliente inserirà nell’Inlet dell’auto. Il connettore è di Tipo 1, cosiddetto “Yazaki” e carica l’auto in corrente alternata monofase ad una potenza massima di ricarica 7,4kW.

Per la ricarica in corrente continua i cavi sono fissati alla infrastruttura di ricarica e i relativi connettori previsti sono i seguenti: Modo 4 - Connettore CHAdeMO; Modo 4 - Connettore CCS COMBO1 e CCS COMBO2. Il cavo con Connettore CHAdeMO è lo standard per la ricarica veloce in corrente continua più diffuso al mondo. Viene utilizzato attualmente per la ricarica sulle stazioni di ricarica veloce diffuse a livello internazionale ad una potenza massima di 50kW.

HeraRicarica Pubblica

Le nostre offerte per fare il pieno di energia

Offerte per ricaricare
Offerta flat
Per un uso frequente della ricarica pubblica
Offerta a consumo
Paghi solo quando consumi

Ricarica pubblica

Le nostre offerte per fare il pieno di energia

Offerte per ricaricare
Offerta flat
Per un uso frequente della ricarica pubblica
Offerta a consumo
Paghi solo quando consumi

Fai il pieno di energia!

Trova il punto di ricarica direttamente dal tuo smartphone  tramite l’app HeraRicarica

Sempre più presenti sul tuo territorio

Più di  2000 colonnine già installate in tutto il territorio italiano. Scopri quella più vicina a te

Fai il pieno di energia!

Trova il punto di ricarica direttamente dal tuo smartphone  tramite l’app HeraRicarica

Sempre più presenti sul tuo territorio

Più di  2000 colonnine già installate in tutto il territorio italiano. Scopri quella più vicina a te