The Green Gigaton Challenge: fermare la deforestazione

The Green Gigaton Challenge: fermare la deforestazione

C’era una volta, 8.000 anni fa, un’immensa distesa di foreste che ricoprivano vaste aree del pianeta. Purtroppo la storia non fa presumere un lieto fine, considerando che oggi, di tutto l’immenso patrimonio forestale che originariamente popolava il pianeta, appena un quinto occupa ancora alcune aree vaste della superficie terrestre. Si calcola che, dal 1990 ad oggi, il pianeta Terra abbia perso 420 milioni di ettari di foreste a causa della conversione delle aree forestali ad altri usi, come l'agricoltura. Una perdita che mette in pericolo, oltre a una grande varietà di specie di piante e animali, il futuro di intere popolazioni delle foreste in tutto il mondo. È necessario uno sforzo globale per frenare lo sfruttamento del territorio in nome del quale si distruggono le foreste del nostro pianeta, come l'ambizioso The Green Gigaton Challenge, progetto che ha l’obiettivo di difendere le foreste su larga scala.

Deforestazione: una delle cause più drammatiche dell’emergenza climatica

Negli ultimi tempi si è parlato molto del disastro in Amazzonia, il polmone verde del mondo. Il fenomeno della deforestazione sta assumendo, sempre più, una dimensione globale. Per “deforestazione” si intende l’abbattimento o la riduzione di boschi e foreste a causa delle attività umane. E’ legata al parametro temporale  del rapporto fra abbattimento degli alberi e il loro tasso di crescita Si tratta di un processo che ha implicato lo sfruttamento intensivo di tutte le aree verdi naturali nel mondo. Le cause della deforestazione sono principalmente: il bisogno di estendere le aree coltivabili, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, dove una considerevole parte della popolazione vive ancora con un’economia di sussistenza. Ma il grande problema è l’accaparramento di questi terreni da parte degli speculatori, che li impoveriscono attraverso lo sfruttamento edilizio, minerario o impiantando monocolture e allevamenti intensivi. Un’altra causa delle deforestazioni è dovuta all’  approvvigionamento di legname come combustibile per scaldare le abitazioni e dall’estrazione di legname pregiato da esportare, un mercato in espansione.

Le conseguenze della deforestazione

Come è noto, gli effetti della deforestazione sono devastanti e hanno un impatto globale. Le foreste del mondo sono, infatti, un patrimonio insostituibile per garantire la biodiversità, considerando che l'80% delle specie terrestri nasce e cresce nelle foreste. Con l’abbattimento di queste, diverse specie animali e vegetali rischiano l’estinzione. Le deforestazioni favoriscono l’aumento di CO2 in atmosfera, aggravando l’effetto serra e il surriscaldamento globale. Altre conseguenze della deforestazione sono i cambiamenti climatici (pensiamo alla riduzione delle piogge in alcune aree del mondo) e il dissesto idrogeologico, ossia l’aumentata frequenza di frane, alluvioni, smottamenti del terreno. Si aggiungano gli effetti sul suolo delle numerose attività che conducono al danneggiamento e al suo consumo, come l’impiego di macchinari pesanti, l’erosione del terreno, il cambio di coltura a cui sono connessi rischi di impoverimento e di cambiamento della condizione fisica del suolo stesso..

Deforestazione: quali rimedi?

Occorre un lavoro su vasta scala di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e la creazione di sinergie e convergenze fra le politiche, il mondo della ricerca e l’azione pratica. Le strategie nazionali si sono dimostrate efficaci nel contrasto alla deforestazione soprattutto integrando misure di protezione con il controllo dell’espansione agricola intensiva, l’empowerment di comunità indigene o locali e la repressione dell’illegalità. Necessario è anche ridurre il consumo di prodotti di carta e cellulosa. A livello internazionale sono diversi i forum che si sono posti il compito di fermare la deforestazione: pensiamo, in particolare, al REDD+ (Reducing Emissions from Deforestation and forest Degradation), un meccanismo istituito nell’ambito dell’UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change) per incentivare, nei Paesi in via di sviluppo, una gestione sostenibile, tramite un meccanismo di sostegni economici basati sui risultati positivi conseguiti.

The Green Gigaton Challenge: un progetto per combattere la deforestazione

Un interessante progetto che vale la pena menzionare è The Green Gigaton Challenge, un'iniziativa globale di Emergent e del Programma REDD delle Nazioni Unite (UN-REDD), per catalizzare il finanziamento di un gigatone all’anno di riduzioni di emissioni di carbonio dalle foreste fino al 2025. La Green Gigaton Challenge riunisce una coalizione di partner pubblici e privati e permette di sostenere soprattutto i Paesi dove la presenza di foreste è elevata.